Gravissimi eventi ambientali causati dai pesticidi in Val di Non TN

no pesticidiDalla Val di Non in Trentino: In questi ultimi giorni siamo venuti a conoscenza di 2 nuovi gravissimi eventi ambientali causati dai pesticidi:
Gli eventi:
1) inquinamento del rio Ribosc da scarichi fognari , ma soprattutto da pesticidi (tra Cles e Tassullo in Val di Non – Trentino – Italy). Si tratta di un evento gravissimo in quanto per la prima volta vengono riscontrate quantità elevate di pesticidi in acque correnti (vedi articoli allegati) ma è ancora più grave che i politici e le istituzioni non abbiano informato la popolazione, infatti l’evento risale agli anni 2010-2011;

2) avvelenamento di api da pesticidi in Valsugana; il pesticida in questione, usato sulla vite su consiglio dei tecnici, ha sterminato le api bottinatrici, causando anche elevati danni economici agli agricoltori, oltre a quelli ambientali.

A questa preoccupazione ambientale se ne aggiunge un’altra: anche i turisti iniziano ad accorgersi di quello che succede in val di Non a causa dell’abuso di pesticidi come riporta la testimonianza di un turista di Firenze che paragona la val di Non ad una camera a gas (vedi allegato). Come possiamo permettere che un’attività come l’agricoltura vada e ledere il turismo, motore della nostra economia locale? Possibile che i politici e gli amministratori non se ne accorgano? SE CADE IL TURISMO IN TRENTINO SAREBBE GRAVISSIMO PER TUTTI. E tutto questo in nome di un immobilismo del mondo agricolo, bravo a mettere etichette e marchi, ma incapace di fare una vera agricoltura di qualità, ad eccezione di alcune piccole realtà. FARE AGRICOLTURA DI QUALITA‘ SENZA L’USO DI PESTICIDI DI SINTESI E CON MAGGIORE BIODIVERSITA‘ E‘ POSSIBILE, basta solo volere. Avrebbe ricadute enormi su turismo ed agricoltura se il TRENTINO DIVENTASSE LA PRIMA PROVINCIA AL MONDO A PESTCIDIDI ZERO („PESTICIDI FREE“).

l´ Adige del 17.08.2013: „Mele e veleni: pesticidi nel rio Ribosc“

l´ Adige del 26.08.2013: „La val di Non ormai ridotta a una camera a gas“

l´ Adige del 30.08.2013: „Valsugana: Alveari avvelenati dai fitofarmaci“

http://www.altavaldinon-futurosostenibile.it/

FIRMA ANCHE TE QUESTA PETIZIONE:

http://www.avaaz.org/it/petition/PESTICIDI_PERICOLOSI_PER_PRODURRE_LE_MELE_DELLALTO_ADIGE_NO_GRAZIE_1/?pv=3

Advertisements

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s